Gap di compentenze digitali in UK blocca la produttività delle piccole imprese

0
210

Secondo la nuova ricerca della Federation of Small Businesses (FSB), la crescita della produttività nel Regno Unito continuerà a bloccarsi senza interventi governativi e industriali per affrontare il deficit di competenze digitali nelle piccole imprese, come quelle nel Building Information Modeling.

La ricerca rileva che oltre un quarto (26%) dei proprietari di imprese in Inghilterra non ha fiducia nelle loro competenze digitali di base e più di un quinto (22%) ritiene che la mancanza di competenze digitali di base tra i dipendenti li stia trattenendo dall’aumentare il loro presenza digitale e online.

L’FSB avverte che le piccole imprese saranno lasciate indietro a meno che il National Retraining Scheme, annunciato nel Budget per potenziare le capacità digitali, sia stato progettato pensando a loro.

Nonostante la chiara evidenza che una migliore capacità digitale stimoli la crescita, un quarto (25%) delle piccole imprese non considera le competenze digitali importanti per la crescita della propria attività. Questo è il motivo per cui FSB crede che la dimostrazione dei vantaggi del digitale per queste aziende sarà fondamentale.

Mike Cherry, presidente nazionale della FSB, ha dichiarato: “Sappiamo che l’adozione della tecnologia digitale può aiutare le aziende di ogni settore a essere più produttive. Le imprese rischiano di rimanere indietro a meno che non abbiano le competenze per sfruttare la tecnologia per rimanere competitive e reattive ai propri clienti.

“Dobbiamo evidenziare i vantaggi del passaggio al digitale e quindi assicurarci che le piccole imprese e il loro personale possano accedere alla formazione di base sulle competenze digitali che soddisfi le loro esigenze attraverso iniziative come il piano di riqualificazione nazionale. Se siamo in grado di sfruttare il potenziale digitale delle piccole imprese, abbiamo una reale possibilità di creare più imprese che battono il mondo e stimolare la crescita “.

Il divario delle competenze digitali è parte di una più ampia sfida di competenze che colpisce le piccole imprese.

La ricerca rileva che un terzo (30%) di piccole imprese in Inghilterra, che hanno cercato di reclutare nell’anno dopo il voto sulla Brexit, hanno faticato a trovare lavoratori per ricoprire ruoli a causa della carenza acuta di competenze.

Anche all’interno del luogo di lavoro, vi è un persistente problema di carenza di competenze, con la metà (46%) delle piccole imprese prive del pieno know-how del proprio personale.

Cherry ha dichiarato: “La produttività è ostacolata da carenze di competenze fastidiose che rendono il processo di assunzione un incubo per le piccole imprese. Mentre il Regno Unito avanza verso la Brexit, un buco nero di competenze tecniche minaccia l’economia. Le piccole imprese ci dicono anche che le competenze tecniche sono fondamentali per la crescita futura delle loro imprese. Il tempo stringe per affrontare il divario sempre più ampio di competenze. ”

Nonostante la maggior parte dei proprietari di piccole imprese forniscano un certo tipo di formazione per se stessi e il proprio personale durante il periodo di 12 mesi, metà (49%) non ha un piano di formazione o un budget formali. Inoltre, tre quarti dei lavoratori autonomi non hanno un piano o un budget per sostenere la formazione.

FSB crede che un approccio strategico alla formazione sia essenziale per sostenere le aspirazioni di crescita delle piccole imprese, così le piccole imprese devono sapere dove rivolgersi per ottenere aiuto su questo. Le piccole imprese affermano che i principali ostacoli alla formazione sono il fatto che il loro personale è troppo occupato (25%), la formazione è troppo costosa (21%) o il tipo di formazione desiderato non è disponibile a livello locale (16%).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here